POZZUOLI – Per alcuni puteolani la ‘sveglia’ è suonata prima questa mattina. Alle 4.47 i sismografi dell’Osservatorio Vesuviano hanno registrano un terremoto di magnitudo 1.0 con epicentro nell’area ad ovest del cratere della Solfatara. E non sono stati pochi gli abitanti della zona alta della città di Pozzuoli ad essere tirati giù dal letto un’ora prima dell’alba. Da via Pisciarelli a via Solfatara sino a via Vecchia San Gennaro: sono decine le segnalazioni dei residenti. Al momento, secondo gli esperti, non si evidenziano elementi tali da suggerire significative evoluzioni a breve termine. Nella settimana dal 10 al 16 maggio nell’area dei Campi Flegrei sono stati registrati 64 terremoti di bassa energia. Secondo il bollettino redatto dall’Osservatorio Vesuviano la velocità media del sollevamento, a partire da settembre 2020, è di 13±2 mm/mese. Il sollevamento registrato alla stazione Gps di RITE è di circa 74.5 cm a partire da gennaio 2011, di cui circa 25.5 centimetri da gennaio 2019.