POZZUOLI – Non si placa l’ondata di furti ai danni di turisti in visita a Pozzuoli. Negli ultimi giorni altri due colpi sono stati messi a segno ancora una volta all’ingresso degli scavi di Cuma. A farne le spese una famiglia proveniente della toscana e una coppia di Varese. Due episodi in rapida sequenza intervallati dal furto ai danni della famiglia olandese. Sempre lo stesso il modus operandi: approfittando delle auto in sosta lungo la strada che porta alla biglietteria del sito a causa della chiusura, per lavori in corso, del nuovo parcheggio, i ladri hanno mandato in frantumi i vetri, aperto le portiere e fatto razzia all’interno degli abitacoli.

TURISTI IN LACRIME – In entrambi gli episodi nel mirino sono finite due auto monovolume. Alla famiglia toscana sono stati portati via i tablet dei bambini e le valigie con gli indumenti; mentre alla coppia venuta da Varese hanno rubato un sacco a pelo, una tenda ed oggetti personali. In lacrime le vittime, che dopo aver visitato il sito archeologico, hanno fatto l’amara sorpresa.