di Elena De Mari

DSC_4599
I sindaci di Monteforte e Pietrelcina

POZZUOLI – Supporto, vicinanza, solidarietà e la condivisione di un giorno di dolore insieme all’intera comunità puteolana. Alla commemorazione del primo anniversario della tragedia del viadotto di Acqualonga hanno partecipato anche i sindaci di Monteforte Irpino e Pietrelcina con i rispettivi gonfaloni. Insieme ai puteolani hanno voluto ricordare le 40 vittime e far sentire vicinanza e solidarietà alle famiglie che in quel tragico incidente persero i propri cari. Il sindaco di Monteforte, Antonio De Stefano, e il sindaco di Pietrelcina. Domenico Masone, hanno partecipato alla funzione religiosa officiata dal vescovo di Pozzuoli e accompagnato il corteo durante la fiaccolata fino a “Piazza del Ricordo”.

 

PIETRELCINA – Il paese di San Pio è stato l’ultimo luogo visitato prima di trovare la morte. Il sindaco, Domenico Masone, ha dedicato un pensiero di conforto alle famiglie delle vittime «Come Sindaco di Pietrelcina vivo sempre con la speranza perché è il paese natale di Padre Pio, la speranza che ci sia pace e serenità per chi ha sofferto troppo, perché la fede deve aiutare a portare la croce. Auguro a tutti coloro che hanno sofferto di trovare una spiegazione per tutto ciò che è successo».

 

MONTEFORTE IRPINO – Quella maledetta notte, il tragico incidente e poi solo rabbia e dolore. Il sindaco, Antonio De Stefano, ricorda ancora con commozione la sera della tragedia «Il ricordo è ancora vivo in tutti noi. Io ho ancora davanti agli occhi la scena, una cosa del genere lascia il segno. Però sentendo i ringraziamenti delle persone per ciò che abbiamo fatto, mi sento gratificato. Sono molto vicino ai cittadini puteolani».