carabinieri-notte-1 - Copia
In manette per estorsione e danneggiamento

NAPOLI – Un gesto folle quello di un 33enne del Ghana che introdottosi in un “call center” di corso Europa a Villaricca ha scagliato un sasso contro la vetrina danneggiando alcuni strumenti informatici. Forse per distrarre e spaventare il proprietario dell’esercizio commerciale al quale poi ha sottratto le chiavi di una Toyota Yaris. Dagli accertamenti è emerso che il proprietario del “call center” si era rifiutato di dare dei soldi che il 33enne, senza un motivo, gli aveva chiesto nei giorni scorsi.

IN MANETTE – I carabinieri della stazione di Calvizzano hanno così arrestato B.Z.K., ghanese in Italia senza fissa dimora, per rapina, danneggiamento e tentata estorsione. L’arrestato è in attesa di rito direttissimo