POZZUOLI – Dopo le segnalazioni ricevute dal Comune di Pozzuoli, dall’associazione “Licola Mare Pulito” e dal Sindacato italiano balneari della Campania, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha disposto un sopralluogo per accertare le cause degli scarichi inquinanti sul litorale Licola-Pozzuoli, altezza canale Quarto. Il sopralluogo si è svolto nella giornata di ieri con la partecipazione di tecnici regionali, di Sma Campania ed alcuni rappresentanti delle stesse associazioni. E’ stato accertato che la causa degli anomali sversamenti è costituita dall’ostruzione delle griglie. Ciò impedisce – secondo i tecnici – la normale captazione dei reflui che, invece di defluire verso il depuratore di Cuma, proseguono il percorso lungo il canale con recapito in mare. Sma Campania effettuerà un urgente intervento per rimuovere l’ostruzione ed evitare il prosieguo dell’anomalo sversamento. In generale sarà programmato un intervento periodico di manutenzione e pulizia delle griglie, anche previe opportune intese col Comune di Quarto per gli aspetti di competenza comunale, per evitare in futuro il ripetersi del fenomeno, oltre a valutare l’utilità di un diverso posizionamento delle stesse griglie per ottimizzarne la funzione. L’obiettivo – fanno sapere dalla Regione – è di canalizzare in percorso  vincolato i reflui inquinanti verso il depuratore di Cuma, che proprio a seguito del completamento degli interventi eseguiti in questi mesi, svolge appieno l’essenziale funzione di tutela ambientale dagli inquinamenti reflui nel vasto comprensorio servito.