POZZUOLI – Controlli a tappeto questa mattina a Licola Borgo dove una task force composta da carabinieri e polizia municipale ha controllato e fermato numerosi mezzi. Tra questi vi erano gli ormai “celebri” taxi abusivi e i pulmini gestiti da immigrati. Diversi autisti sono stati fermati e identificati. I controlli sono stati effettuati in via dei Platani e davanti alla stazione della Circumflegrea di Licola, ormai diventato lo “stazionamento” dell’illegalità. Un fenomeno, quello dei trasporti abusivi, che va avanti da anni: con viaggi a partire da un euro immigrati vengono fatti salire su auto e bus (spesso anche senza assicurazione e sprovvisti di revisione) lungo la tratta Castelvolturno-Licola. Fenomeno che, nonostante i continui sequestri e le sanzioni, non sembra fermarsi. Dietro al business dei trasporti abusivi gestiti dagli immigrati ci sarebbero le organizzazioni mafiose nigeriane. Fenomeno denunciato dal nostro giornale nel 2018 attraverso questo reportage (clicca qui) e una video-inchiesta.