di Gennaro Del Giudice

Rapina Addati
Gli uomini della scientifica nella gioielleria Addati

POZZUOLI – Far west nel cuore di Pozzuoli: assalto armato ieri pomeriggio nella centralissima piazza della Repubblica, in pieno centro storico a Pozzuoli. Nel mirino di una coppia di malviventi è finita la gioielleria Addati. In due, entrambi armati, hanno fatto irruzione intorno alle 18.30 nel negozio, dove al momento c’era solo il titolare, intimandogli di consegnare soldi e gioielli. Armi puntate in faccia, il gioielliere ha tentato di reagire al colpo e a quel punto uno dei due lo ha ferito alla testa colpendolo con il calcio della pistola e lasciandolo in una pozza di sangue. I due poco dopo sono stati arrestati. Si tratta di Nicola Maione, 20 anni, e Vincenzo Pagano, 18 anni, entrambi di Giugliano.

 

Rapina Addati (2)
La folla all’esterno della Gioielleria Addati

LA DINAMICA – Dopo la reazione del titolare della gioielleria, i due giovani hanno deciso di mollare la presa e sono scappati via a mani vuote fuggendo a piedi tra le viuzze dell’area pedonale puteolana, che di pomeriggio è sempre molto affollata, lasciando lo scooter col quale erano giunti sul posto. Nella fuga verso la strada che costeggia la Cumana, secondo le prime ricostruzioni, uno dei due balordi avrebbe abbandonato la pistola in un bidone all’esterno del supermercato Decò di via De Fraia. Poi, il passaggio davanti al commissariato di polizia di Pozzuoli. Uno dei due è stato bloccato sulle rampe di via Pergolesi mentre l’altro è riuscito a farla franca rifugiandosi in un centro scommesse, situato poco sopra il cavalcavia che sovrasta la stazione della Cumana di Pozzuoli. Raggiunto e bloccato, è stato portato via dagli agenti del commissariato di polizia di Pozzuoli, diretti dal vicequestore Pasquale Toscano e dai carabinieri della compagnia di Pozzuoli, agli ordini del capitano Elio Norino.

 

GIOIELLIERE DIMESSO IN SERATA – I due sono stati interrogati dagli inquirenti fino a tarda notte. Ad avere la peggio il titolare della gioielleria, Vincenzo Addati, che è finito al pronto soccorso dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dove è stato medicato dai sanitari per le profonde ferite riportate in seguito all’aggressione. Addati è stato dimesso in tarda serata. All’interno e all’esterno del negozio dove si è consumato il tentativo di rapina sono stati effettuati i rilievi da parte degli uomini della scientifica. Sequestrato lo scooter con il quale i due rapinatori erano giunti a Pozzuoli.

 

LE FOTO (di Angelo Greco)

[cronacaflegrea_slideshow]