guardia-costiera-pozzuoli
I controlli della Guardia Costiera di Pozzuoli

POZZUOLI – Continuano incessanti le attività di controllo a tutela dei consumatori svolte dagli uomini della Guardia Costiera di Pozzuoli diretta dal Tenente di Vascello Andrea Pellegrino e sotto il coordinamento operativo del Direttore Marittimo della Campania Ammiraglio Antonio Basile. I militari impegnati in una più ampia azione di controlli mirati al contrasto della pesca di frodo e alla commercializzazione di pesce catturato in maniera irregolare, hanno concentrato l’attenzione sulla vendita “alla minuta” particolarmente usata nel contesto flegreo.

 

IL BLITZ – I militari hanno sottoposto a sequestro un ingente quantità di pescato perché offerto in vendita da persone sprovviste di ogni qualsiasi autorizzazione a svolgere tale attività commerciale e, pertanto, i trasgressori sono stati verbalizzati con sanzioni di oltre 5000 euro e sequestro di alcune decine di chili di prodotto che è stato devoluto in beneficenza ad enti caritatevoli una volta che le professionalità della competente ASL ne avevano constatato la commestibilità.

 

LA COMUNICAZIONE – La Guardia Costiera di Pozzuoli – si legge in una nota – raccomanda ancora ai consumatori di fare sempre attenzione a ciò che si acquista e di rivolgersi a rivenditori autorizzati che sottopongono il prodotto a specifici controlli igienico/sanitari oltre che gli stessi consumatori hanno il diritto di pretendere un’adeguata etichettatura su ciascun prodotto che fornisca notizia sulla specie se allevata o meno, sulla zona di cattura e così via. Le attività di controllo sulla pesca proseguiranno senza sosta anche in tutto il periodo estivo in linea con gli impegni normativi del Corpo delle Capitanerie di Porto e sotto il coordinamento operativo della Direzione Marittima di Napoli anche a favore della salute pubblica del consumatore finale oltre che a salvaguardia degli onesti operatori di settore in sinergia con le altre Amministrazioni dello Stato a salvaguardia della collettività e degli onesto lavoratori. Si ricorda infine di fare riferimento alla Capitaneria di porto di Pozzuoli per qualsivoglia chiarimento in merito in linea con le direttive del Comando generale delle capitanerie di porto guardia Costiera in maniera da poter avere una sempre maggiore vicinanza alla cultura del mare ed al rispetto dell’ambiente marino.