di Gennaro Del Giudice

controli (11)POZZUOLI – Un occhio discreto che per l’intera serata ha vigilato sulla città. Dal lungomare Sandro Pertini (teatro della rissa tra bande la settimana scorsa) al centro storico di Pozzuoli, da Arco Felice a Lucrino tutte le zone “calde” della movida sono tenute controllo in queste ore da una task force composta da Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Municipale e Capitaneria di Porto. Sono circa 60 gli uomini che dalle 18 di sabato stanno tenendo sotto controllo la città. Un occhio discreto, vigile, che passa inosservato alle migliaia di persone che come ogni sabato sera stanno affollando la città. Un coordinamento tra forze messo in campo per prevenire atti di violenza che negli ultimi tempi hanno macchiato l’immagine della città di Pozzuoli. Tutto è gestito in prima persona dal dirigente del commissariato puteolano, il vice questore Pasquale Toscano; dal comandante della compagnia Carabinieri, capitano Elio Norino; dal comandante della Municipale, Carlo Pubblico; dal comandante della compagnia della Guardia di Finanza, capitano Michelangelo Tolino; e dal comandante della Capitaneria di Porto, Tenente di Vascello, Angelo Benedetto Gonnella. Pochi i posti di blocco, il dispiegamento maggiore di uomini è nella zona del lungomare. Controlli sono in corso nella zona del porto, via Napoli, zona Carmine, via Campi Flegrei, Arco Felice, Lucrino, alle stazioni di cumana e metropolitana di Pozzuoli.La polizia municipale per la sola serata di sabato  ha attivato 16 pattuglie e circa 35 uomini. Dei mezzi delle forze dell’ordine e di agenti e militari in divisa nemmeno l’ombra, solo una presenza di circa 60 uomini che si muovono silenziosi tra la folla per prevenire e rendere sicura la movida puteolana. (seguiranno aggiornamenti)

 

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]