di Gennaro Del Giudice

vigili urbani
Agenti della Municipale nel parcheggio Tranvai

POZZUOLI – Invita i suoi clienti ad andare nel senso di marcia opposto, a parcheggiare in doppia fila, poi insulta, minaccia e tenta di aggredire un agente di Polizia Municipale. Attimi di follia venerdì sera a via Napoli, dove il clima continua ad essere “incandescente”. Nei pressi di corso Umberto Primo, strada ormai nota alle cronache per la tanto contestata ZTL, un ristoratore della zona è stato fermato e denunciato per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale. L’uomo, stando alla versione dei fatti fornita dai caschi bianchi, avrebbe invitato i clienti del suo locale a percorrere nel senso di marcia vietato un tratto di corso Umberto I per raggiungere il nuovo parcheggio di Largo Tranvai, aperto alle auto da pochi giorni.

 

TENSIONE – Una scena che non è passata inosservata ad una pattuglia in zona che subito è intervenuta. Alla vista degli agenti l’uomo si sarebbe scagliato contro di loro, in particolare contro una donna, prima con insulti e poi con minacce. Attimi di tensione che hanno richiesto l’intervento di altri agenti. L’uomo è stato così bloccato e condotto presso il comando di Polizia Municipale dove è stato identificato e denunciato. Un episodio isolato accaduto durante un venerdì sera di relativa calma tra via Napoli e il centro storico di Pozzuoli, zone particolarmente monitorate dopo gli episodi di violenza delle scorse settimane e la rissa di 7 giorni fa. Per l’intera serata infatti le zone della movida sono state pattugliate da agenti della municipale, dai carabinieri e dagli uomini della Polizia di Stato. Stessa task force che sarà in strada anche sabato e domenica per prevenire e scongiurare episodi che negli ultimi tempi hanno portato la città di Pozzuoli alla ribalta delle cronache.