La pagina personale Facebook di Kira Monaco

 di Violetta Luongo

POZZUOLI – I primi a dire “no” all’analisi del Dna degli amici a quattro zampe, voluta dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris, sono proprio i cani. A scendere in campo è Kira, il cucciolo di Labrador dell’assessore provinciale ai Servizi sociali Filippo Monaco. Kira sulla sua pagina Facebook, oltre alle foto personali, lancia una critica all’ordinanza sindacale del primo cittadino di Napoli secondo cui i proprietari di cani residenti nella circoscrizione Vomero-Arenella dovranno sottoporre gli animali al prelievo ematico per l’esame del Dna così da creare una banca dati canina affinché si possa, qualora si troveranno feci per strada, scoprire il colpevole del malfatto.

L’OPPOSIZIONE DI KIRA – Ma Kira non ci sta, e lo “abbia a gran voce” sulla sua bacheca: «Bella furbata del grande Sindaco, ci vuole mettere paura con il prelievo dei nostri escrementi? Ma egli non sa che siamo più corretti di lui, prima di uscire di casa chiediamo al nostro accompagnatore di portare palette per eventuali nostre toilette».