POZZUOLI – E’ stato gambizzato nei pressi della sua abitazione, nei “carri armati gialli” del Rione Toiano, Luigi Del Giudice, 54 anni, detto “Gigino ‘o lione”. L’agguato è avvenuto verso le 23 di ieri sera in via Cicerone, nei pressi del supermercato MD. Del Giudice era sceso per gettare la spazzatura quando due uomini in sella a una moto di grossa cilindrata si sono avvicinati ed hanno sparato due colpi di pistola, mirando alle gambe e ferendolo a un ginocchio e al piede destro. Modalità tipiche del più classico degli agguati di camorra, una “punizione” che qualcuno ha voluto dare al 54enne noto alle forze dell’ordine per violenza, resistenza e spaccio di sostanze stupefacenti.

LE PIAZZE DI SPACCIO – E c’è proprio la droga sullo sfondo del raid di ieri sera. “Gigino ‘o Lione” avrebbe tentato di mettere le mani sulle piazze di spaccio del Rione Toiano insieme a una banda di giovani leve. Sul caso indagano i carabinieri del nucleo operativo di Pozzuoli. L’uomo non è in pericolo di vita: soccorso ieri sera dopo le cure ricevute al pronto soccorso attualmente è ricoverato nel reparto di ortopedia del Santa Maria delle Grazie.