POZZUOLI – E’ ufficiale: il Movimento 5 Stelle di Pozzuoli entra a far parte della coalizione di centrosinistra a guida PD. Poco fa l’annuncio del capogruppo grillino Antonio Caso che con una nota ha sancito l’alleanza mettendo alle spalle 5 anni di dura opposizione. «Anche a Pozzuoli il Movimento 5 Stelle ha avviato nei mesi scorsi un serio ed aperto confronto politico-programmatico con il Partito Democratico e le altre forze progressiste cittadine, al fine di valutare la possibilità di individuare un percorso comune in vista delle prossime elezioni amministrative. -si legge nel documento- Un percorso che segue le esperienze di Napoli e di altri comuni campani, e che si inserisce nella più ampia prospettiva nazionale. Il gruppo locale del M5S, affiancato costantemente dai vertici nazionali, ha affrontato con responsabilità e partecipazione questo impegnativo processo che ha portato all’individuazione di diversi punti di incontro dai quali partire per elaborare insieme una piattaforma programmatica che possa rispondere al meglio alle esigenze dei cittadini puteolani.»

LA COLLABORAZIONE – «La scelta di Paolo Ismeno come candidato sindaco va nella direzione auspicata dal M5S. -sottolineano i grillini- Figura di elevato spessore politico e professionale, il dott. Ismeno, in qualità di assessore alle Finanze, ha già lealmente e costruttivamente collaborato con il Movimento 5 Stelle per il raggiungimento di importanti risultati come la stabilizzazione, dopo decenni di precariato, dei lavoratori socialmente utili (LSU), la progettazione di un nuovo asilo nido con i fondi PNRR, il sostegno alle fasce deboli, l’elaborazione di progetti di pubblica utilità (PUC) per i percettori di reddito di cittadinanza che saranno prossimamente avviati. Il M5S, forte dell’esperienza maturata e delle proposte fatte in questi 5 anni di consiliatura, è pronto pertanto a dare il proprio contributo per progettare la Pozzuoli del futuro e valorizzarne tutte le potenzialità ed energie positive.»