BACOLI – Dopo il lago d’Averno, tocca anche alle acque di Baia. Stamattina il mare si è tinto di rosso. Ancora da chiarire la causa. Nei giorni scorsi, intanto, l’INGV ha specificato che la colorazione delle acque del lago d’Averno non è legata al bradisismo, né ad altri fenomeni vulcanici, bensì si tratterebbe di un fenomeno stagionale dovuto alla proliferazione di certi tipi di alghe ed eutrofizzazione del lago in concomitanza di certe condizioni climatiche.