20141017_113900_resized
Un impianto rivoluzionario per la piscina di Lucrino

POZZUOLI – Dopo quasi 7 anni riapre la piscina comunale di Lucrino: vasca semiolimpionica, con calore geotermico e sanificazione all’avanguardia. Riapertura ufficiale, dopo quasi 7 anni, della piscina comunale di Lucrino, intitolata alla memoria del campione di pallanuoto Enzo D’Angelo, uno dei più forti centroboa della pallanuoto italiana di tutti i tempi, argento olimpico a Montreal ’76 e scomparso prematuramente nel febbraio del 2008.

RESTITUITA ALLA CITTA’ – Questa mattina il sindaco Vincenzo Figliolia ha compiuto un sopralluogo nella struttura sportiva di Lucrino che ritorna alla città di Pozzuoli, dopo anni di attesa. «La riapertura della piscina comunale, dopo una serie di vicissitudini e di lungaggini burocratiche, è un altro importate passo avanti verso il recupero della vivibilità cittadina – sottolinea il sindaco Vincenzo Figliolia – Recuperiamo una struttura sportiva pubblica di cui potrà beneficiare la cittadinanza, tra l’altro con un progetto di recupero all’avanguardia che sfrutta l’energia geotermica».

COSTRUITA NEGLI ANNI 90 – Costruita oltre negli anni ’90, la piscina semiolimpica con una gradinata in grado di ospitare fino a 100 persone, sarà aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 22.30 e il sabato dalle 9 alle ore 20. Gestita dalla Asd Anfra Sport Club, che ha vinto il bando pubblico, la piscina prevede corsi di nuoto e nuoto libero, aperto a tutti.

IMPIANTO RIVOLUZIONARIO – Rivoluzionario l’impianto di riscaldamento che sfrutterà la geotermia. Poco distante dalla piscina, c’è un pozzo artesiano dal quale sarà prelevata l’acqua calda del sottosuolo che, poi, sarà immessa nell’impianto abbattendo così quasi totalmente i costi per le materie prime. Ci saranno novità anche per il trattamento dell’acqua della vasca la sanificazione non sarà più fatta in modo chimico, ma attraverso l’ossigenazione. Sono stati, inoltre, rifatti tutti gli impianti idraulici, elettrici, i bagni, quello d’areazione per evitare la condensa.

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]