MARANO – Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, i Carabinieri della Compagnia di Marano di Napoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, a carico di Ciro Marra, 40 anni, già agli arresti domiciliari per un’altra ordinanza, e Paolo Della Rocca, 45 anni, entrambi maranesi e ritenuti gravemente indiziati di estorsione aggravata dal metodo mafioso per essersi avvalsi della forza intimidatrice derivante dall’appartenenza al sodalizio camorristico denominato clan “Orlando”, egemone nel comune di Marano di Napoli. Le indagini hanno permesso di documentare come gli indagati hanno in più occasioni, specialmente in prossimità delle festività, avvicinato un imprenditore edile locale per avanzare la richiesta estorsiva. La vittima, intimidito dalle continue pretese di denaro, “per mettersi a posto” con la criminalità organizzata locale, avrebbe versato la somma di mille euro. Gli indagati sono stati condotti presso il carcere di Napoli Secondigliano.