MONTE DI PROCIDA – A Monte di Procida i militari della locale stazione hanno arrestato un 45enne che, per ottenere dalla propria madre 70enne la somma di 50 euro, aveva pestato l’anziana vittima non prima di mettere completamente a soqquadro l’abitazione di chi le aveva dato la vita. I carabinieri lo hanno bloccato in strada e arrestato. Il 45enne era fuggito mentre la signora era in casa ferita, per lei lesioni dovute ai “postumi da contusione” giudicate guaribili in 7 giorni dai medici del santa Maria delle Grazie. L’arrestato è in carcere in attesa di giudizio.

LE VIOLENZE – Caso simile a Giugliano in Campania, nella vicina frazione di Varcaturo, dove a finire in manette su disposizione del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale Procura un 27enne. Un anno e mezzo di vessazioni, minacce e lesioni che gli anziani genitori del ragazzo hanno sopportato fino a quando hanno avuto il coraggio di chiedere aiuto ai carabinieri. Arrestato, è in carcere in attesa di giudizio.

I DATI – Da gennaio a oggi i militari dell’Arma hanno arrestato in flagranza di reato o su disposizione dell’Autorità giudiziaria ben 155 persone per reati come i maltrattamenti in famiglia o gli atti persecutori per una media di 22 arresti ogni mese. Pensare che solo negli ultimi 5 giorni sono finite in manette 10 persone violente.