POZZUOLI – E’ stata approvata dai sette assessori (Bandiera, Monaco, Coppola, Lasorella, Festa, Zazzaro, Buonaiuto) e con il voto del sindaco Manzoni la delibera (la numero 129) con la quale si approva la spesa per lo staff a supporto del primo cittadino per i prossimi tre anni. In totale sono 342.599,17 euro da spendere ogni anno, soldi con i quali il comune di Pozzuoli si doterà di 9 figure esterne, facendo leva sull’attuale disponibilità finanziaria dell’Ente per la dotazione di personale.

GLI INCARICHI – I membri dello staff, ancora da nominare, saranno: un capo di gabinetto (che rientra nella categoria di “dirigente”), ruolo che sarà ricoperto dal “super assessore” Elio Buono, a cui sarà corrisposta una cifra lorda pari a 136.448,76 euro; un membro di staff (categoria istruttore direttivo) che costerà 35.913,81 euro; un segretario particolare che percepirà 18.094,08 euro; ulteriori tre membri di staff che costeranno in totale 94.816,43 euro; due figure part-time al costo di 21.326,03 euro; infine ci sarà il portavoce che a cui saranno corrisposti 36mila euro.

L’OPPOSIZIONE – Spesa ritenuta “eccessiva” dall’opposizione. «Personalmente credo che ci sarà tanto da discutere in Consiglio Comunale, soprattutto in merito all’opportunità politica di affrontare una spesa simile in un momento tanto complicato, con una pianta organica già nutrita» è il commento di Marzia Del Vaglio, consigliera di opposizione. Mentre Guido Iasiello ha fatto sapere di voler “attendere la composizione dello staff”.