Si accarezza il sogno play off

POZZUOLI – Week end tutto sommato positivo per il Rione Terra Volley, che con gli uomini continua la striscia positiva strapazzando 3 – 0 il Cancello e con le donne che cedono solo al quinto alla capolista Quarto, portando dunque a casa almeno un punto.

 

LE RAGAZZE – Rispetto all’andata la gara con il Quarto è stata equilibrata con le padroni di casa capaci di vincere in scioltezza solo il quinto e decisivo set. Perfetta alternanze di vittoria dei parziali con le puteolane che vincono secondo e quarto set e le padrone di casa che invece si aggiudicano il primo ed il terzo. Quinto set, totalmente a favore del Quarto, dove il Rione Terra cede il passo per il maggior cinismo delle avversarie, tra le cui fila militano tre atlete di serie C che in questa categoria sono superiori tecnicamente e per mentalità. Bicchiere mezzo pieno per coach Iannone che ha accarezzato la possibilità del successo: «Scontento della sconfitta, perché credevo nell’impresa della vittoria, ma soddisfatto per il gioco espresso che vedono i miei sacrifici del lavoro in palestra, raccogliere i frutti dovuti. Dobbiamo migliorare sull’ambito mentale, soprattutto se dovessimo partecipare ai play off per la promozione».

 

I RAGAZZI – Sul fronte maschile, i ragazzi di Cirillo giocano sotto tono ma portano a casa comunque il massimo della posta in palio vincendo per 3 – 0; in virtù dei risultati della giornata e del recupero della partita contro l’ultima in classifica Procida, restano in corsa per i play off in attesa del big match della prossima settimana a Pozzuoli contro Casalnuovo. Un 3 – 0 ben racconta la superiorità dei puteolani rispetto al Cancello, che però almeno nella prima frazione ha saputo mettere in grossa difficoltà il Rione Terra. «Vittoria che non era scontata, quella di oggi, viste le prestazioni precedenti degli avversari, ma siamo già con la testa al match di sabato prossimo che sarà il bivio della strada che ci riserverà il futuro», commenta coach Cirillo a cui fa da eco il team manager Giovanni Coratella : «Sono proprio queste le partite che creano maggiori insidie perché gli atleti in genere affrontano con superbia e superficialità, così come sarà difficile il recupero che dovremo fare nelle prossime settimane contro il Procida. La mente però, da oggi, è a sabato prossimo con la speranza di poter gioire per un risultato positivo». La “mission” play off dunque continua sia per le ragazze che per i ragazzi.