Le sorelle Ines e Laura Altieri
Le sorelle Ines e Laura Altieri

POZZUOLI – Una sconfitta interna contro il Racing Roma chiude il cammino casalingo del Flegreo e vede le pallanuotiste di Lignano essere sopraggiunte in classifica dal Blu Team Catania in quarta posizione. Lo Sporting non riesce a sfruttare il fattore campo, fin qui più volte decisivo, e soccombe contro una squadra lanciatissima in zona play off e alla ricerca del piazzamento migliore per la volata promozione. Le Flegree escono dal campo con grande rammarico e soprattutto avendo da recriminare per più di qualche decisione arbitrale. Il Presidente dello Sporting Club Flegreo Ottorino Altieri esprime disappunto per la condotta arbitrale avuta durante tutto il campionato: «In ogni partita c’è sempre stato un episodio che ci ha penalizzato, sia con errori tecnici che con valutazioni tecnico-arbitrali. In rapporto agli arbitraggi sfavorevoli che si hanno ogni volta che si gioca fuori Regione, le condotte interne degli arbitri ci hanno nella maggior parte dei casi danneggiato».
LA GARA – Le romane scendono in vasca con grande aggressività e nel primo quarto riescono ad arginare la manovra offensiva delle avversarie, costringendo le Flegree a provare più volte tiri forzati. Passano due volte in vantaggio prima con Angiulli e poi con Coglitore, ma vengono riprese da Vitiello e Anastasio R.. Decisiva in più di un’occasione Izzo tra i pali, brava ad arginare il forcing delle romane. Nel finale di quarto, poi, il Racing sfrutta la superiorità numerica e trova la rete del vantaggio con Contu. Parte bene il Flegreo nei secondi otto minuti di gioco che con Vitiello ristabilisce prontamente la parità. Angiulli risponde con un tiro dalla distanza, ma Ferrone dal tiro di rigore firma il nuovo 5 a 5. Un bellissimo giro palla del Flegreo viene finalizzato da Anastasio F., brava a raccogliere lo splendido assist di Mele e depositare in rete dalla breve distanza. Mandelli nel finale, però, spegne l’entusiasmo gialloverde e riporta i suoi sulla parità. Un terzo tempo molto combattuto vede le Flegree più volte sfortunate ad impattare contro i legni difesi da Belà. La marcatura a raddoppio su Loffredo è asfissiante e talvolta ai limiti del regolamento, ma la calottina numero 6 riesce a fermare il break di 2 a 0 ed andare a riposo sul meno 1. L’ultimo e decisivo quarto si apre con un gol contestatissimo realizzato per il Racing Roma da Coglitore; il tiro del numero 2 romano non sembra oltrepassare la linea di porta, scatenando le proteste da parte del Flegreo. Lo Sporting fatica ancora nello sfruttare la superiorità numerica, ma riesce ad arginare ad uomini pari l’aggressività del Racing. Loffredo suona la carica e dopo essersi destreggiata tra un groviglio di mani riesce a siglare il meno 1. Izzo è protagonista di un altro grande intervento su Muccio e in controfuga Mele finalizza con uno splendido tiro all’incrocio. Il Flegreo però non riesce ad eludere le marcature del Racing e muovendo lentamente la palla sul fronte offensivo, consente alle romane di difendere senza grossi sussulti. Il gol del vantaggio di Caterini a 2 minuti dal termine giunge con il Flegreo in inferiorità numerica. Nel finale le pallanuotiste di Lignano non riescono a organizzare un forcing intenso e le romane gestiscono il vantaggio senza correre molti rischi. Per lo Sporting Club Flegreo adesso l’ultima giornata di campionato prima del “rompete le righe”. Le pallanuotiste puteolane sono chiamate a vincere nel derby Campano contro il Volturno per riprendersi la quarta posizione adesso occupata dal Blu Team Catania, impegnata nell’ultima giornata a Scampia contro l’Acquachiara. Anche nella sfida contro il Racing il tecnico Lignano ha convocato un’altra giovanissima pallanuotista del vivaio, Ines Altieri, classe 2001, a conferma della volontà della società di investire e dare fiducia al settore giovanile di casa Flegreo.

 

TABELLINO
Sporting Club Flegreo: Noro; Di Fraia; Mele 1; Ferrone 1; Loffredo 2; Vitiello 2; Altieri I.; Anastasio F. 1; Altieri L.; Dirupo; Anastasio R. 1; Izzo. Lignano
Racing Roma: Belà; Coglitore 2; Caterini 2; Gamberale; Bartoletti; Contu 1; Fortugno 1; Lania; Arpini; Muccio; Magrini; Angiulli 2; Mandelli 1. Tomasi.
Parziali: 2-3; 3-2; 1-2; 2-2