POZZUOLI – Prosegue lo stato di agitazione da parte dei 45 dipendenti del gruppo RRG Renault di Pozzuoli e Gianturco. Anche oggi, per il terzo giorno consecutivo, i lavoratori hanno scioperato davanti ai cancelli della filiale di via Antiniana. Slogan e bandiere hanno accompagnato il sit-in durante il quale sono giunti carabinieri e polizia per un sopralluogo di routine. I lavoratori dicono no al passaggio, attraverso cessione di ramo d’azienda, dalla multinazionale Renault alla società campana Center Srl, prevista per il prossimo primo ottobre. Tre giorni fa i sindacati non avevano trovato nessun accordo con le due aziende, alle quali hanno chiesto garanzie per il futuro lavorativo di meccanici e venditori e un impegno di due anni da parte della società venditrice. Dal canto loro i rappresentanti di Renault non hanno accettato le richieste di fare da garante per i prossimi 24 mesi, mentre l’azienda acquirente non ha ancora presentato un piano aziendale né illustrato le nuove commesse. Motivi che hanno spinto lavoratori e sindacati a proclamare lo stato di agitazione.