SARNO – Vincere il campionato non è bastato a garantirsi l’accesso diretto in Serie D; questa l’assurda realtà che costringe Puteolana 1902, Palmese ed Angri (vincenti dei rispettivi gironi del campionato di Eccellenza Campana) ad affrontarsi in un triangolare che garantirà la promozione in serie D soltanto a due delle tre sfidanti. Ad inaugurare la competizione allo stadio Stadio Felice Squitieri di Sarno è stata la sfida tra Puteolana e Palmese. La vittoria del primo incontro è andata ai rossoneri che hanno superato la Puteolana soltanto grazie ai calci di rigore dopo un equilibrato 1-1 al termine dei tempi regolamentari.

IL MATCH – Partita tutto sommato equilibrata con le due squadre disposte in campo a studiarsi, attente a non disunirsi ed a cercare il varco giusto senza scoprirsi troppo. Prima chance per i padroni di casa con una palla dalla destra crossata al centro, colpo di testa di Palumbo che trova lo specchio ma Maiellaro si oppone. Successivamente arriva il gol di Cozzolino al 24’ che riesce a bucare il portiere avversario. La Puteolana prova a reagire con una punizione di Sardo dalla destra senza grossi risultati. Poco dopo ci prova Di Lorenzo con un tiro dalla distanza che finisce fuori.

LA PROMOZIONE – In avvio di ripresa arriva il pareggio granata di Evacuo che pareggia i conti. Nel finale diverse le chance, soprattutto in casa Palmese. Risultato bloccato sull’1-1. Si va ai rigori, con il successo 3-0 per la Palmese. Sbagliano dagli undici metri per i flegrei Amelio, Grezio ed Evacuo. Malcontento in casa granata, dove la lotteria dei rigori sembra essere divenuta una maledizione (stessa sorte subita in Coppa Italia). Nulla è perduto per i granata che con un successo in casa contro l’Angri potrebbero ancora garantirsi la promozione.