Il Real Pozzuoli
Il Real Pozzuoli

POZZUOLI – Dopo le 7 meraviglie del mondo, le 7 meraviglie del futsal, ovvero le 7 reti con le quali il Real Pozzuoli si è imposto, prepotentemente, sul campo del Borgo Five Soccer. In settimana avevamo affermato: “Non è forte chi non cade, ma chi cadendo ha la forza di rialzarsi”. Ebbene il Real Pozzuoli allora ha dimostrato di essere forte, fortissimo. I leoni si sono travesti da Fenice e sono risorti dopo la pessima figura tra le mura amiche di sabato scorso. Quello scorso è stato completamente archiviato, dimenticato, perchè il Real Pozzuoli visto ad Orta di Atella sembrava tutt’altra squadra. Una squadra che ha offerto forse una delle sue miglior prestazioni nell’intero campionato, soprattutto nel primo tempo, quando i ragazzi in gialloblu hanno fatto assistere ad un piacevolissimo spettacolo, in una gara ove hanno trionfato i valori dello sport e la lealtà, sul campo e fuori, e ci piace sottolinearlo perchè non sempre è così come dovrebbe essere.

LA GARA – Ma veniamo dunque alla sfida: la prima occasione è per gli ospiti ma Riccardo Daniele dimostra di essere in grande giornata compiendo una bella parata. Dal quinto minuto di gioco in poi è preludio Real Pozzuoli. I leoni, gasati a mille da mister D’Alicandro durante una settimana intensa di lavoro, cominciano a mettere in mostra i dettami del mister. Gli ospiti vanno vicini al vantaggio per 3 volte nel giro di 3 minuti. Prima è Ursomanno a sfiorare il gol, dopo poco Emanuele Daniele sfiora il palo con un tiro di precisione. Infine è Trincone, con una fotocopia dell’azione precedente ad andare vicinissimo al gol del vantaggio. Ma nell’aria si respira a pieni polmoni l’odore del gol e questo, da quì a pochi secondi, arriva più puntuale di uno svizzero al suo posto di lavoro. Il cronometro segna il minuto 9, Ursomanno ha la forza mentale di crederci andando a pressare alto il difensore avversario che rilancia, la palla rimpalla sul calciatore gialloblu e termina in rete. Esplode la gioia degli ospiti. Con questo gol si aprono le danze: il Real Pozzuoli sfiora il gol colpendo un palo. Il raddoppio arriva al minuto 15, azione da manuale del futsal con Piperno che offre ad Emanuele Daniele il cioccolatino più facile da scartare. Dopo lo 0 a 2 gli ospiti tentano la reazione, ma è ancora prezioso Riccardo Daniele che salva i suoi. Il Real dopo alcuni minuti di pausa ricomincia a macinare il suo gioco, lo farà per lunga parte della partita. Minuto 26, Emanuele Daniele deve rendere il favore a Piperno dopo il gol del 0 a 2, presto fatto. Daniele questa volta è lui ad ispirare l’azione, poi serve Piperno che non deve far altro che spingere la sfera in rete. Nemmeno il tempo di ribattere a centrocampo che il Real Pozzuoli si porta sullo 0 a 4, è Trincone che con un diagonale chirurgico insacca e si bacia la maglia: gol dedicato al presidente, un gol che dimostra quanto questi ragazzi siano legati alla maglia che indossano, una maglia che ormai è diventata una seconda pelle cucita sul corpo di ognuno dei calcettisti in gialloblu. Dal 28′ in poi il Real sembra spegnere la spina. Forse sono più i meriti dei padroni di casa, piuttosto dei demeriti avversari, con il Borgo Five che ha una reazione furente, orgogliosa: è Bianco a realizzare l’1 a 4 con un bel diagonale. Poco dopo ancora lui si ripete al termine di una buona combinazione con un compagno di squadra andando ad insaccare in spaccata. Si conclude dunque la prima frazione sul risultato di 2 a 4. Nella ripresa sono i padroni di casa, come prevedibile, a far la partita nei primissimi minuti, dapprima Piperno è fondamentale con un salvataggio sulla linea, poi Daniele respinge una punizione velenosa. La reazione degli ospiti è però come un fiammifero, una breve fiamma, flebile, destinata a spegnersi dopo poco. Infatti dal minuto 5 sono nuovamente gli ospiti a fare gioco e spettacolo. Prima Emanuele Daniele poi Ursomanno falliscono il 2 a 5. Questo poi arriva al minuto 8: Ursomanno è autore di una bellissima azione personale, poi esce tutta la generosità del ragazzo, come quella di tutta la squadra quest’oggi, che appoggia la sfera a Trincone il quale va a realizzare la sua doppietta personale. Il 6 a 2 arriva al minuto 10: favolosa cavalcata di Trincone che imbocca Piperno, quest’ultimo, in versione assistman, appoggia la sfera ad Ursomanno che può così festeggiare la doppietta personale. Tutti gol simili, che denotano un gioco corale, che evidenziano come questa squadra sia una squadra “operaia”, nella quale ognuno lavora per il bene comune, ove nessuno si pavoneggia a fare il protagonista, dove un assist per far realizzare un gol facile al compagno è più importante che provare a cercare la gloria personale. Al minuto 22 c’è anche il tempo per il 7 a 2: Orlando calcia ed è Testa, rapace dell’area di rigore, ad essere bravo a deviare la sfera in rete. Sul 2 a 7, dopo una partita giocata a mille all’ora, il Real Pozzuoli spegne ancora l’interruttore. Gli ospiti accorciano le distanze al minuto 26 con il 3 a 7. Poi al minuto 28 viene decretato, a giusta ragione, il penalty per i padroni di casa. Ancora Bianco, autore di una grande prestazione, insacca alla sinistra di R. Daniele. Ci sarebbe anche il tempo per il 5 a 7, ma Bianco questa volta fallisce il tiro libero. Giunge dunque il triplice fischio, può esplodere la gioia dei viaggianti. Una vittoria meritata, su un campo difficilissimo. Una vittoria che dà morale, proprio in vista della sfida contro l’Ischia di sabato prossimo. Archiviato questo splendido trionfo servirà ancora una volta un grande Real Pozzuoli, una squadra che quando trova la giusta concentrazione e le giuste motivazioni in settimana diventa scoglio arduo da superare.

LE DICHIARAZIONI DI TRINCONE- Al termine della sfida abbiamo ascoltato Trincone, autore di una doppietta e di una prestazione ottima. Ecco le sue parole: «Sono molto contento per questa bellissima vittoria, abbiamo affrontato la gara alla perfezione proprio come il mister ha preparato durante la settimana. Avevamo perso punti importanti prima di questa gara e siamo scesi in campo con la mentalità giusta e la voglia di vincere. Dedico il mio primo gol al presidente Pastore per ringraziarlo di tutti i sacrifici che fa per noi e l’altro al mister che dopo le brutte prestazioni da parte nostra é stato sempre lì a sostenerci e ad allenarci con tanta passione. Sono contento per questi tre punti ottenuti dopo una partita difficile abbiamo fatto capire che siamo lì e non abbiamo intenzione di mollare. Ora basta cali di concentrazione dobbiamo pensare alla partita di sabato contro l’Ischia che sarà un’altra bella sfida».

Valerio Vitale – UFFICIO STAMPA REAL POZZUOLI