rp-ischiaPOZZUOLI – Clima idilliaco al Real Pozzuoli Sporting Club per una partita di calcio. Il clima, quello dell’atmosfera, sembra però quasi surreale, con un silenzio rispettoso dopo il lutto che ha colpito il presidente Pastore. Dopo 1 minuto di raccoglimento, con la squadra che in maniera riguardosa scende in campo con il segno del lutto sul petto, si prova ad andare oltre ed a pensare solo al calcio giocato. I gialloblù sono intenzionati a dedicare il trionfo al presidente e pronti a risollevarsi dopo il brusco scivolone di sabato. Fischia l’arbitro ed il pallone può cominciare a rotolare.

LA PARTITA – Tra i pali questa volta c’è Riccardo Daniele. Dinanzi a lui è Atrio a comandare le operazioni in cabina di regia. Ai suoi fianchi ecco Ursomanno ed il sempre più duttile Cacace, letale come pivot ed ora ridisegnato laterale dallo stratega D’Alicandro. Il punto di riferimento offensivo è invece Volpe. Il Real parte con il piede giusto ed ha l’approccio necessario per gare delicate come queste. Difronte però il Club Paradiso Acerra si chiude saggiamente, cercando la ripartenza, ma i padroni di casa sono bravi a non permettere di farlo agli ospiti. Nei primi minuti le occasioni da gol latitano. Dal 12′ in poi la gara si accende: il Real conclude con Volpe e Atrio ma l’estremo difensore è attento. Cacace regala la prima gioia, rompendo la noia: al minuto 19′ azione di Daniele che appoggia al compagno di squadra che non fallisce. Il vantaggio dura però circa un minuto perché prontamente arriva la risposta di Cozzolino che con una conclusione dal limite trova il pari. I leoni mantengono i nervi saldi e concretizzano la supremazia territoriale al minuto 25 con Emanuele Daniele. Assist di Cacace che rende il favore precedente. Ci si avvia verso la conclusione del primo tempo sul risultato di 2 a 1, ma Ursomanno decide di complicare i piani agli ospiti segnando nell’extratime. Nella ripresa l’Acerra prova ad uscire dal suo guscio, cercando di attaccare con maggiore intensità. Al quinto minuto i rossoblù trovano il gol del 3 a 2 con Soriano. Il Real risponde colpo su colpo ed allunga nuovamente le distanze con Volpe che insacca direttamente da calcio di punizione. Bellissima la dedica del pivot al presidente dei puteolani. La gara ora è combattuta, prevalentemente in mezzo al campo. D’un tratto il capitano degli ospiti, Marrone, con una conclusione improvvisa trova il gol che vale il 4 a 3. L’Acerra dimostra di essere avversario tosto, uno di quelli che non molla, ma il 4 a 3 sta stretto al Real. Al 26′ la magia: Emanuele Daniele lascia partire, dopo un dribbling, un destro potentissimo e preciso dalla distanza che va a scagliarsi proprio nell’angolo alto della porta. La partita sembra terminare sul risultato di 5 a 3 ma nel finale l’Acerra trova il fortunoso gol del 5 a 4 con Aprile. Dopo il danno la beffa con Atrio che, per la rabbia, colpisce con un calcetto il montante della propria porta. L’arbitro decide così di mostrare il secondo giallo al numero 22 ed espellerlo. Un rosso che di certo non ci voleva in vista della gara di ritorno. C’è giusto il tempo di ribattere a centrocampo perché arriva il triplice fischio.

TUTTO RIMANDATO – Trionfa il Real. Una vittoria probabilmente dal gusto dolce e dal retrogusto amaro. Ad ogni modo l’importante era vincere e convincere ed i leoni hanno convinto per buona parte della gara. Non ingannino i 4 gol arrivati in maniera rocambolesca o per errori di singoli e non di reparto. Per oggi ci si può godere il trionfo, da domani si comincerà a pensare alla prossima sfida di campionato. Sabato, al Real Pozzuoli Sporting Club, arriva la Turris e sarà una gara delicatissima. Per il ritorno dei quarti di Coppa Campania C2 ci si penserà tra due settimane, quando mercoledì 16 novembre ad Acerra i leoni si giocheranno il pass per la semifinale.

Real Pozzuoli 5-4 Club Paradiso Acerra

Real Pozzuoli: Ciotola, R. Daniele, Orlando, Atrio, Prencipe, Testa, E. Daniele, Natoli, Di Costanzo, Volpe, Ursomanno, Cacace. All.: Luigi D’Alicandro.

Club Paradiso Acerra: Barbato, De Angelis, V. Basile, Aprile, Marrone, Riemma, Diano, Cozzolino, A. Basile, Soriano. All.: Vincenzo Cianniello.

Marcatori: 19′ p.t. Cacace (RP), 20′ p.t. Cozzolino (A), 25′ p.t. E. Daniele (RP), 30’+ p.t. Ursomanno (RP) – 5′ s.t. Soriano (A), 8′ s.t. Volpe (RP), 14′ s.t. Marrone (A), 26′ s.t. E. Daniele (RP), 30’+ s.t. Aprile (A).

Ammoniti: Atrio, Cacace (RP)

Espulsi: Atrio (RP)

Tiri Liberi: 0-0 p.t / 0-0 s.t