BACOLI – «Siamo riusciti ad abbassare la tassa sull’acqua a tutti i cittadini di Bacoli. Dalle utenze domestiche a quelli commerciali. Abbiamo appena approvato la delibera in giunta con cui si definisce il nuovo canone idrico per la città». Ad annunciarlo è il sindaco della città, Josi Gerardo Della Ragione, che sottolinea che i bacolesi risparmieranno in totale più di 350.000 euro. Per le attività commerciali, a parità di consumo rispetto al 2019, ci sarà un risparmio del 18%. Chi pagava 1000 euro, dunque, quest’anno dovrà versarne poco più di 800. «I vantaggi saranno soprattutto per le famiglie. Con diminuzioni dal 15% al 25% – aggiunge il capo dell’esecutivo – . A partire da chi vive nelle cooperative, nei parchi, nei condomini. Soprattutto per loro. Basti pensare che, ad esempio, una cooperativa che nel 2019 doveva al Comune circa 32.000 euro di tasse per l’acqua, quest’anno ne dovrà versare 19.000. Mentre un parco residenziale che avrebbe dovuto pagare 20.000 euro, adesso dovrà versarne 14.000. Stesso discorso vale per tutte le altre famiglie del territorio. Un nucleo familiare di tre persone, che lo scorso anno pagava 350 euro, nel 2020 ne pagherà 270. È un’operazione resa possibile grazie alla definizione del nuovo Piano Economico per la gestione della rete idrica, che abbiamo fortemente voluto. E su cui stiamo lavorando da mesi. Un piano che ci ha permesso di ridurre le tariffe a favore della popolazione».