Un frame dell’aggressione nel pronto soccorso di Pozzuoli

POZZUOLI – E’ stato colpito al volto con una testata mentre chiedeva ad alcune donne di pazientare nel pronto soccorso del “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli. La vittima è una guardia giurata in servizio presso l’ospedale: l’uomo, sulla cinquantina, poco dopo le 14 di sabato è stato aggredito dal marito di una paziente che poi si è dato alla fuga. Le immagini delle violenze sono state riprese dalle telecamere del sistema di videosorveglianza e acquisite dagli agenti del commissariato di Polizia di Pozzuoli che hanno avviato le indagini per risalire all’aggressore. La guardia è stata costretta a ricorrere alle cure dei medici per un “trauma facciale ed avulsione dentaria conseguente al trauma” ritenuti guaribili in 10 giorni.

L’AGGRESSIONE –  L’aggressore è il marito di una donna che poco prima aveva ricevuto al triage il codice verde. Nonostante medici e infermieri fossero impegnati con casi che avevano priorità, la donna aveva più volte insultato e inveito contro di loro richiamando l’attenzione della guardia giurata che era intervenuta per sedare gli animi spiegando ai presenti i motivi dell’attesa. Tutto inutile. Quelle parole sono state la miccia che ha acceso la follia. L’uomo ha colpito la guardia con una violenta testata al volto e solo l’intervento di alcune persone in attesa nel pronto soccorso ha evitato conseguenze peggiori. Poi si è dato alla fuga, dopo urla e minacce.