GIUGLIANO – I carabinieri della stazione di Giugliano, nell’ambito di un servizio disposto dal comando provinciale di Napoli, hanno denunciato due persone, titolari di altrettanti esercizi commerciali. In una sala giochi di Corso Campano, nonostante la chiusura delle sale giochi imposta dal governo e il divieto di assembramento, i militari hanno sorpreso numerosi clienti riuniti in spazi ristretti. Il gestore, un 40enne del posto, è stato denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità. Stessa sorte per un 45enne di Melito proprietario di un bar con sala giochi in via antichi giardini. Anche in questo caso i carabinieri hanno trovato un numero cospicuo di avventori che non potevano rispettare la distanza interpersonale di un metro data la limitata dimensione del locale.