Via Madonna del PantanoVARCATURO – «Comunque la prossima settimana vediamo un pò che riusciamo a combinare» scriveva il 22 agosto scorso il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello, rispondendo agli sos dei residenti sulle erbacce che invadono via Madonna del Pantano. Ebbene sono trascorsi 22 giorni da quel post su Facebook e niente è stato fatto. Le sterpaglie sono cresciute ancora invadendo quasi metà strada rendendo quasi impraticabile il transito per gli automobilisti. Una situazione assurda e paradossale a cui non si pone rimedio nonostante le continue denunce dei residenti. E che diventa pericolosa anche in virtù dell’apertura delle scuole quando l’arteria di collegamento tra le frazioni di Varcaturo e Licola sarà particolarmente trafficata.

I PERICOLI – La situazione più critica resta all’incrocio tra via Madonna del Pantano e via Vicinale Recapito, dove le erbacce hanno raggiunto un’altezza di oltre due metri invadendo ormai un’intera corsia di marcia. Una criticità che si protrae da tempo, mettendo a repentaglio l’incolumità degli automobilisti che guidano con l’handicap di avere una scarsissima visuale. In pratica chi scende da via vicinale Recapito per immettersi in direzione di Licola è costretto ad attraversare la corsia del senso di marcia opposto senza poter vedere se giungono vetture. Una situazione di enorme pericolo che alcuni cittadini hanno fatto più volte presente, attraverso gruppi locali nati su Facebook, al neo sindaco di Giugliano Antonio Poziello che ha fatto da “scaricabarile” senza muovere un dito. Ora cosa si aspetta? la tragedia?