FUORIGROTTA – L’incidente era avvenuto lo scorso 30 novembre, all’altezza dello svincolo di uscita per la “Zona Ospedaliera”, nella carreggiata della Tangenziale di Napoli che da Capodichino conduce a Pozzuoli. A seguito dell’intervento, immediatamente dopo l’incidente, gli agenti della Sottosezione Polizia Stradale di Fuorigrotta sul posto soccorrevano il conducente di una moto, rimasto ferito a seguito di una collisione con un’autovettura Mini Countryman, il cui conducente si dileguava, repentinamente, senza prestare soccorso al centauro. A seguito dell’urto ricevuto, il conducente della moto, solo a bordo, perdeva il controllo del veicolo e cadeva, rovinosamente, al suolo.

LE INDAGINI – I poliziotti intervenuti sul luogo dell’evento, cristallizzavano la scena dell’incidente, raccogliendo tutti gli elementi utili al fine di identificare il responsabile, avvalendosi della preziosa collaborazione di una testimonianza e delle immagini delle telecamere di videosorveglianza. A seguito di incessanti indagini, eseguite dalla Sottosezione Autostradale della Polizia Stradale di Fuorigrotta, alle dipendenze della Sezione della Polizia Stradale di Napoli, gli investigatori accertavano che il responsabile di questa grave condotta era uscito dalla Tangenziale, proprio allo svincolo della “Zona Ospedaliera”. Pertanto, giungevano alla identificazione di G.A.B. studente di anni 23, residente a Salerno. Anche gli accertamenti sulla scatola nera installata sull’autovettura, geolocalizzavano il veicolo sulla scena del sinistro. Il giovane, dopo aver ammesso le proprie responsabilità, è stato deferito all’A.G. per i reati di fuga ed omissione di soccorso, con ritiro della patente di guida e la decurtazione di venti punti.