BACOLI – Era rientrato la settimana scorsa da Milano e anziché restare a casa è andato in spiaggia a prendere il sole. E’ accaduto a Bacoli, dove la Polizia Municipale ha denunciato un giovane originario della città flegrea. Agli agenti che lo hanno sorpreso nei pressi dell’arenile di Miseno-Miliscola ha detto che voleva prendere “un po’ di sole” in quanto “si scocciava di restare a casa”. Il giovane, che doveva trovarsi in quarantena, è stato denunciato secondo le norme vigenti in materia di contrasto e prevenzione al fenomeno del Coronavirus.

I CONTROLLI – In totale sono 37 le persone che nella giornata di lunedì sono state identificate da polizia municipale e carabinieri mentre circolavano sul territorio cittadino. «E’ inaccettabile. Lo spiegherà al giudice, in tribunale. Adesso rischia la galera. Non permetterò che lo scellerato comportamento di pochi deficienti, metta in pericolo l’intera comunità. Questo non è un gioco. Continueremo con il pugno duro. Senza sconti.» ha commentato il sindaco di Bacoli Josi Della Ragione.