POZZUOLI – Sono 2043 le famiglie che sono state esonerate dal pagamento della tassa sui rifiuti per l’intero anno, mentre è stata riconosciuta a 898 utenze non domestiche la riduzione del 70 per cento della parte variabile del tributo per l’anno 2021. L’investimento complessivo è stato di circa 1 milione e 600 mila euro. Sono le agevolazioni messe in campo dall’amministrazione in materia di Tari. Tra queste va annoverata anche quella che riguarda 238 famiglie e imprese, alle quali è stato riconosciuto un credito d’imposta per circa 57 mila euro. Tale credito scaturisce dal pagamento in misura superiore rispetto a quanto dovuto per l’annualità 2020 che l’Ufficio ha restituito anche in assenza di richiesta da parte dei contribuenti. “Nonostante le difficoltà ben note – ha sottolineato l’assessore al Bilancio Paolo Ismeno – siamo riusciti a confermare le nostre tendenze, ovvero a non aumentare i tributi e le altre entrate extratributarie. Questo risultato si può raggiungere solo se si ha come principio fondamentale quello dell’interesse della città e dei propri cittadini”.

I PAGAMENTI – Intanto nei prossimi giorni saranno recapitati gli avvisi di pagamento della Tari per il 2021. L’importo potrà essere saldato in 4 rate con scadenze, rispettivamente, il 31 agosto, il 30 settembre, il 31 ottobre ed il 30 novembre. Gli utenti abilitati al servizio Linkmate potranno scaricare gli avvisi di pagamento direttamente accedendo al servizio dal sito internet istituzionale dell’Ente www.comune.pozzuoli.na.it, sezione “fiscalità locale e riscossione canoni idrici e patrimoniali”; nella stessa area riservata è possibile anche effettuare il pagamento. Ricordiamo che gli Uffici per il ricevimento degli utenti, ubicati al piano terra della struttura comunale di Via Campana n. 250/f, osservano il seguente orario di apertura: martedì e giovedì dalle ore 9:00 alle ore 13:15 e dalle ore 14:15 alle ore 17:00 e, in considerazione del protocollo sanitario in atto, ricevono esclusivamente previo appuntamento da fissare on-line utilizzando il servizio eAgenda attivo sempre nella sezione “fiscalità locale e riscossione canoni idrici e patrimoniali” del sito internet del Comune.