POZZUOLI – Questa mattina l’amministrazione comunale di Pozzuoli ha consegnato ufficialmente alla Curia vescovile l’area di Licola Mare dove sorgerà un Centro religioso e di aggregazione sociale. Il suolo apparteneva all’ex Opera Nazionale Combattenti e fu espropriato da parte del Comune di Pozzuoli alla Regione Campania. Si tratta di un’area di circa quattromila metri quadrati, ubicata in via Ariete angolo via del Mare, da tempo in stato di abbandono. E’ stata concessa a titolo gratuito per una durata di trent’anni alla Curia flegrea che ora, grazie ad un finanziamento della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), potrà riqualificarla e destinarla a finalità sociali e religiose. Per l’amministrazione erano presenti il sindaco Vincenzo Figliolia e l’assessore al Governo del Territorio Roberto Gerundo.