Home In Evidenza “Sii Saggio, Guida Sicuro”, il progetto sulla sicurezza stradale riparte da Quarto e arriva a Pozzuoli

“Sii Saggio, Guida Sicuro”, il progetto sulla sicurezza stradale riparte da Quarto e arriva a Pozzuoli

0
“Sii Saggio, Guida Sicuro”, il progetto sulla sicurezza stradale riparte da Quarto e arriva a Pozzuoli

QUARTO – “Sii Saggio, Guida Sicuro”, il progetto sulla sicurezza stradale promosso dalla Regione Campania e attuato dall’Anci Campania in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale sportiva dilettantistica Meridiani, riparte con la IX edizione.

LE TAPPE – La campagna di sensibilizzazione ha preso il via ieri mattina alle 11 dal Comune di Quarto, presso l’aula magna dell’Istituto Superiore Statale “Rita Levi Montalcini”. Ai saluti di Gilda Tortora, dirigente scolastica; Antonio Sabino, sindaco di Quarto, Raffaella De Vivo, assessore all’Istruzione e alla legalità del Comune di Quarto, sono seguiti gli interventi del luogotenente Gaetano Caso della polizia locale del Comune di Quarto, del capitano Vincenzo Davide, comandante della Tenenza dei Carabinieri di Quarto, Alfonso Montella, professore di Sicurezza Stradale presso l’Università Federico II di Napoli e presidente del Comitato Tecnico-Scientifico del progetto “Sii Saggio, Guida Sicuro” e Alessandra Franciosa, dell’Associazione Meridiani – referente Scuola per il progetto “Sii Saggio, Guida Sicuro”. Stamattina, ad ospitare la seconda tappa del #siisaggioguidasicuro alle ore 11:30, sarà il dirigente scolastico dell’Istituto Superiore Statale “Pitagora” di Pozzuoli, Antonio Vitagliano. Ai saluti del sindaco di Pozzuoli Luigi Manzoni, seguiranno gli interventi di Alfonso Montella, professore di Sicurezza Stradale presso l’Università Federico II di Napoli e presidente del Comitato Tecnico-Scientifico del progetto “Sii Saggio, Guida Sicuro”, Alessandra Franciosa, dell’Associazione Meridiani – Referente Scuola per il progetto “Sii Saggio, Guida Sicuro” e del personale della Polizia Stradale, i Vice Questori Aggiunti Valentino Mariniello, dirigente del Centro Operativo Autostradale di Napoli e Aldo Mannarelli, funzionario addetto alla sezione della polizia stradale di Napoli. Nella prima fase del progetto durante gli incontri, gli studenti approfondiranno i fattori di rischio per l’utente della strada, sia esso pedone, ciclista, motociclista, automobilista. Alcune cattive abitudini rappresentano infatti un pericolo per la propria e altrui sicurezza. Il progetto si avvale della collaborazione del Ministero dell’Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, dell’Anas, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli, del PIARC-Comitato nazionale Italiano, dell’Associazione Scientifica Infrastrutture Trasporto, del patrocinio della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Scuola Regionale della Polizia Locale, del CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) Campania e dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, della media partnership di RAI Campania e Rai-Isoradio e del partenariato del Corpo Internazionale di Pubblica Assistenza Universo Humanitas, della Fondazione Gerardino Romano, dell’Associazione XV Maggio MMXI e dell’Associazione Strada Facendo Onlus. Lo scopo di #siisaggioguidasicuro, che si terrà presso gli istituti scolastici, le sedi istituzionali e le università del territorio regionale, è quello di realizzare incontri informativi e divulgativi per sensibilizzare gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, e da quest’anno anche quelli universitari, sul tema della sicurezza stradale, educando i giovani a comportamenti responsabili con guide sicure, coinvolgendo le amministrazioni comunali in base all’alta mortalità registrata sulle tratte stradali di competenza.

IL PROGETTO – Le finalità del progetto #siisaggioguidsicuro riguardano l’orientamento dei giovani, favorendo l’acquisizione di comportamenti responsabili alla guida, rendendo gli studenti al tempo stesso parte attiva del tutto stimolando la loro creatività attraverso un concorso d’idee “Inventa una soluzione per la sicurezza stradale”. Questa può consistere in una proposta innovativa nella forma ritenuta più appropriata dai partecipanti al concorso: foto, video, disegni, canzoni, testi con commenti al progetto presentato. Gli studenti nel corso del progetto saranno seguiti nei lavori dai formatori e dal personale esperto sul tema della sicurezza stradale. Durante gli incontri sarà diffuso materiale sul progetto presentato e sarà proiettato lo spot realizzato dai testimonial della manifestazione Gigi e Ross, un video questo di forte impatto e grande sensibilità. La seconda fase prevede la premiazione degli elaborati che avverrà a Napoli nel mese di aprile 2023 con la realizzazione di un “Villaggio sulla Sicurezza Stradale” e di un galà sulla sicurezza stradale in presenza di tutti i testimonial, personaggi del mondo televisivo e dello spettacolo che affiancano da anni il progetto.

Luxury Chic
Spazio disponibile
Testa Slot
Non Pesa
Thun Pozzuoli
Lovable Pozzuoli
Lovable Pozzuoli
Nello Savoia Sindaco di Bacoli
Antica Pasticceria Del Giudice
Nina Shoes & Bags
Giosi Ferrandinoi
Allianz Di Bonito
De Vizia