Il sequestro

QUARTO – Una villetta di Mondragone trasformata in fabbrica clandestina di fuochi d’artificio. E’ la scoperta effettuata questa notte a Pescopagano, nel Casertano. I carabinieri della Tenenza di Quarto, nel corso del blitz, hanno trovato 25 chili di polvere nera oltre ad inneschi, scatole e carta da imballaggio. Secondo quanto stimato dai carabinieri del Nucleo Artificieri del comando provinciale di Napoli, i 25 chili di polvere nera avrebbero potuto radere al suolo un intero quartiere. A finire in manette Vincenzo Ianni, fruttivendolo di Quarto.

IL BLITZ – I militari hanno messo in sicurezza l’area e fatto brillare il materiale esplodente lungo il litorale di Castel Volturno. Il 38enne, Vincenzo lanni, dovrà rispondere di detenzione e fabbricazione di materie esplodente di tipo deflagrante. Dopo le formalità di rito, il fruttivendolo quartese è stato condotto nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.