sala-mortuaria7POZZUOLI – Lenzuola sporche, siringhe, flebo, medicinali, carta. C’è di tutto nella sala mortuaria dell’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli ridotta in una vera e propria discarica. «E’ inaccettabile che una sala mortuaria, un luogo dove dovrebbe essere garantita la dignità delle persone defunte e dei loro cari, sia ridotta in condizioni indegne di un Paese civile con spazzatura di ogni genere che potrebbe anche creare seri problemi di igiene e sicurezza e portare a pericolose infezioni».

sala-mortuaria2FOTO SHOCK – La denuncia arriva dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere metropolitano e comunale di Pozzuoli Paolo Tozzi, componente della Commissione sanità, hanno raccolto la denuncia della signora Rosanna Romano che ha fotografato le condizioni inaccettabili in cui era ridotta la sala mortuaria dove era stata alloggiata la salma della suocera, morta stanotte nel pronto soccorso dello stesso ospedale.

LA DENUNCIA – «Le foto sono chiarissime, sul pavimento e sui marmi che ospitano le salme c’è di tutto: lenzuola sporche, siringhe, flebo, medicinali, carta. Questa vicenda non può restare solo una denuncia. – affermano i Verdi Tozzi e Borrelli – Il direttore sanitario dell’ospedale deve immediatamente aprire un’indagine interna per capire come sia stato possibile che la sala mortuaria fosse ridotta in quelle condizioni e, soprattutto, capire se quelle condizioni siano dovute a un problema temporaneo o siano la norma, il che sarebbe ancor più grave. Chi ha sbagliato e ha offeso la dignità dei defunti e dei loro cari deve essere punito e deve pagarne le conseguenze».

LE FOTO