VARCATURO – Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Stazione di Varcaturo, reparto dipendente dalla Compagnia di Giugliano in Campania, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di un 37enne casertano per rapina aggravata. Le attività di indagini hanno avuto inizio nel mese di settembre 2017 in seguito alla denuncia sporta ai carabinieri di Varcaturo da una donna che esercitava il meretricio. La stessa raccontava di essere stata vittima – in data 21 agosto – di una rapina da parte di un uomo che, fingendosi occasionale cliente, le puntava un coltello alla gola impossessandosi della borsa contenente un telefono cellulare, dei documenti e la somma di 50 euro. La vittima si decideva a sporgere denuncia, solo successivamente, quando aveva appreso dell’arresto di un uomo nella provincia di Caserta – autore di altre rapine con lo stesso modus operandi – le cui fattezze fisiche venivano da lei riconosciute e confermate anche in seguito ad individuazione di persona presso la casa circondariale dove lo stesso era recluso.