di Alessandro Napolitano

Il cantiere di via Caselanno aperto da ben sei mesi
Il cantiere di via Caselanno aperto da ben sei mesi

QUARTO – Potrebbe riaprire entro i prossimi 15 giorni, e inevitabile sarà l’esultanza degli automobilisti. Il tratto di via Caselanno compreso tra via Seitolla e via Campana, chiuso  dallo scorso luglio, potrebbe quindi tornare ad essere percorribile dalle auto. Un’ottima notizia che in tantissimi aspettavano, soprattutto dopo l’enorme attesa la cui fine nessuno riusciva più a prevedere.

L’ATTESA INFINITA – Avrebbe dovuto rimanere interdetto al traffico veicolare (esclusi i residenti) per poco più di due mesi. In pratica, il 15 settembre scorso la strada sarebbe dovuta tornare a disposizione degli automobilisti (nonostante sulla segnaletica informativa nessuno aveva avuto il “coraggio” di indicare la data esatta). Ed invece una serie infinite di “noie” ne ha prolungato la chiusura per altri quattro mesi. All’origine di tutto una “sorpresa” che i progettisti si sono trovati tra le mani: una condotta idrica che è stata dovuta spostare e che a quanto pare nessuno si aspettava di dover gestire.

AUTO IMBOTTIGLIATE – I lavori che hanno portato alla chiusura del tratto sono quelli riguardanti il primo lotto della rete fognaria ammessa al finanziamento dalla Regione Campania nel 2009. Si tratta di Fondi Europei per lo Sviluppo Regionale (Fesr) Pesantissimi sono stati i disagi per gli automobilisti, che hanno dovuto a fare a meno di una vera e propria “valvola di sfogo” lungo la sempre trafficatissima via Campana. Ogni giorno lo stesso “spettacolo”, con file interminabili di auto in entrambi i sensi di marcia tra via Marmolito e la rampa di accesso alla strada statale sette quater bis. A ciò c’è da aggiungere anche la strozzatura della rotonda tra via Campana e corso Italia, con auto costrette a percorrerla in fila indiana.

UNA NUOVA CHIUSURA – Ma all’ottima notizia della riapertura di quel tratto di via Caselanno farà da contraltare una nuova chiusura, si spera meno incisiva sulla fluidità del traffico: sempre riguardante via Caselanno, ma nel tratto che si dilunga verso lo stabilimento ex Sepsa, per alcune centinaia di metri.