di Alessandro Napolitano

(Immagine di archivio)
(Immagine di archivio)

QUARTO – Altro che tempi rapidi, troppi lavori che erano stati “promessi” nelle ultime settimane pare non siano nemmeno iniziati. A puntare il dito contro la presunta lentezza dell’amministrazione Capuozzo è Alfonso Coppola, responsabile locale della Cisl. Il quale fa riferimento ad un incontro dello scorso 16 luglio al termine del quale furono ribaditi, appunto, “tempi rapidi”. Tutto ciò per «la pulizia delle erbacce dalle strade e dai marciapiedi, il ripristino dell’asfalto sui tracciati Telecom, l’apertura dei lavori per la sistemazione delle rotonde, la pulizia delle griglie dello scolo delle acque piovani, la disinfettazione per le blatte, la sistemazione dell’area del monumento ai caduti sul lavoro di via Primo maggio, nulla è avvenuto».

L’INCIVILTA’ – Coppola, poi, attacca anche i comportamenti incivili di parte della popolazione, in particolare per ciò che concerne il deposito dei rifiuti: «Continua l’intollerante atteggiamento dei cittadini a non rispettare il codice della strada e la inciviltà di lasciare fuori orario la spazzatura oltre all’orribile vizio di buttare dai finestrini le cartacce inutili in strada , dalle loro auto, ma nessun controllo esiste a tutt’oggi. La cittadinanza vi ha eletto per cambiare lo stato delle cose in questo Comune , ma poco o nulla è visibile. Rinnovamento vuol dire anche agire in tempi brevi sulle piccole e grandi aspettative che i cittadini si aspettano da questa amministrazione».