QUARTO – Quarto senza luce per ore. Niente aria condizionata, né elettrodomestici in funzione. Un problema che ormai va avanti da giorni. Ma ieri in città la tensione, quella dei cittadini, si poteva tagliare a fette. A far sentire la propria voce è stato anche il sindaco di Quarto. «Come Comune, anche se la gestione della rete elettrica non rientra nelle nostre competenze, stiamo lavorando da tempo ad una risoluzione che sia definitiva – dichiara Antonio Sabino – C’è chi però in queste ore cerca, invece, di strumentalizzare la vicenda, facendoci su propaganda. I continui colloqui intercorsi nell’arco della notte e delle prime ore di questa mattina con Enel ci riferiscono il ritorno all’operatività di tutte le cabine elettriche del territorio. Inoltre sono presenti e in funzione 4 generatori mobili mentre continuano le opere di scavo e ripristino della rete».

L’APPELLO DI CAPUOZZO – «In questi casi bisogna lavorare tutti insieme; tutte le forze politiche del territorio, presenti e non in Consiglio comunale, devono uscire con un’unica voce forte e decisa contro l’Enel. Oltre ai disagi del quotidiano, c’è gente ammalata in casa che rischia la vita e la strumentalizzazione non aiuta nessuno. Fare politica non vuol dire esclusivamente cercare delle colpe e dei colpevoli; questo lasciamolo fare all’attuale amministrazione, che lo ha come uso e costume quotidiano». A dirlo è Rosa Capuozzo, consigliere comunale di opposizione che chiede di gettare via “vessilli e bandiere” per lavorare insieme nell’interesse di tutti alla risoluzione immediata del problema.