paesQUARTO – Riduzioni del 20 per cento per quanto riguarda le emissioni di biossido di carbonio (CO2) aumento nella stessa misura del livello di efficienza energetica e incremento, ancora del 20 per cento, dell’uso delle fonti energetiche. E’ quanto si prefigge il Paes, il Piano d’azione per l’energia sostenibile inserito nel cosiddetto “Patto dei sindaci”. La cittadina flegrea ha aderito all’iniziativa, grazie all’approvazione arrivata venerdì in consiglio comunale.

PISTE CICLABILI E PUNTI LUCE “A RISPARMIO” – Secondo quanto fa sapere l’amministrazione guidata dal sindaco Rosa Capuozzo  «Gli estensori del Paes hanno provveduto ad effettuare una “fotografia” del contesto cittadino sotto il profilo degli indicatori ambientali e, sulla scorta della derivante diagnosi, hanno previsto una serie di misure da porre in essere ai fini del conseguimento degli obiettivi prefissati: si va dall’implementazione di piste ciclabili, alla sostituzione dei punti luce, al carpooling aziendale e scolastico, a campagne di educazione alla sostenibilità nelle scuole, al rinnovo del parco veicolare comunale con mezzi a limitato impatto ambientale».

SMART CITY – Il progetto non prevede aggravi per l’economia dei cittadini, così come fa spiega via De Nicola: «Per la realizzazione delle azioni previste, il Comune di Quarto si avvarrà di risorse finanziarie sia proprie che regionali e soprattutto europee senza intaccare in alcun modo le tasche dei nostri cittadini: la Commissione europea si è, infatti, impegnata a mobilitare risorse finanziarie e offrire sostegno politico a livello europeo. La Commissione europea ha individuato nei Comuni gli enti in grado di svolgere il ruolo decisivo nella mitigazione degli effetti derivanti dai cambiamenti climatici, soprattutto in considerazione del fatto che l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di c02 è legato alle attività urbane. Proprio da tale presa d’atto nasce il Patto dei sindaci, un’iniziativa che pone in capo agli attori locali l’impegno a tradurre il loro indirizzo politico in misure e progetti concreti.  Con questa iniziativa l’Amministrazione Comunale si pone l’obiettivo di muovere i primi passi per trasformare Quarto in una Smart City».