QUARTO – Un unico centro di raccolta di beni da destinare ai più bisognosi e nel quale lavoreranno fianco a fianco realtà diverse. E’ il frutto di un accordo tra le due chiese Gesù Divin Maestro ed il centro Regina Pacis stretto con le Brigate di Solidarietà di Quarto. Un coordinamento che mira ad intensificare ancora di più gli sforzi fatti finora per far sì che nessuno resti senza il necessario nel pieno dell’emergenza legata all’epidemia di coronavirus.

LAVORO SINERGICO – «Le due realtà delle Brigate e le Caritas si coordineranno per continuare a rafforzare la Rete di Solidarietà sul comune di Quarto: le famiglie in difficoltà aumentano giorno dopo giorno e dobbiamo essere in grado di rispondere a questa esigenza reale lavorando insieme, in sinergia, per raggiungere l’unico obbiettivo: aiutare chi è in difficoltà. L’emergenza avanza e solo con unione e cooperazione riusciremo ad uscirne insieme e vittoriosi».

LA SPESA SOSPESA – Tantissime le attività commerciali che hanno aderito alla così detta “spesa sospesa”: Se Bon, Dodecà, Decò (via Segaetano) Gusto e bontà (Corso Italia) Non solo Cremeria (via Pietra Bianca) La Genuina (via Pietra Bianca) Conad La viticella La tradizione (via De Falco) Decò (Macchia) Fusco Frutta – fratelli Fusco, Panificio “Pane e..” (via Pietra Bianca) Macelleria Minimarket “I tre pini”, Chicco di grano (Corso Italia) Ortofrutta “La mela di Adamo” (via Kennedy) MD Principe La dispensa di Noè (negozio per animali) Deco (vicino Ipercoop) Minimarket Baiano Conad (vicino cumana Quarto) Sanitaria Happy Baby (rotonda Corso Italia) Opportunity (via Matteotti e nei pressi della villa comunale) Giaccio (Corso Italia) Crai (via De Falco) Minimarket Verrazzo (di fronte lo stazionamento Ctp) Baby House sanitaria Quarto (via Pietra Bianca)