POZZUOLI – Una puzza insopportabile che ha reso l’aria irrespirabile ha caratterizzato l’ennesima notte di vergogna a Licola dove i cittadini sono vittime dei miasmi. Anche ieri non era individuabile la fonte dalla quale proveniva una puzza che sembrava un misto tra spazzatura e fogna. Complice anche l’alto tasso di umidità tra via dei Platani, via Montenuovo Licola Patria a salire dalla rotonda davanti ai depuratori e fino al “Parco Azzurro” l’aria era irrespirabile. Poche settimane fa il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia aveva dichiarato che la causa dei miasmi a Licola non sarebbe legata al cattivo funzionamento dei depuratori dopo i recenti interventi all’impianto. Allo stesso tempo ha annunciato l’avvio dell’iter per l’installazione delle centraline per il monitoraggio dell’aria. Nell’attesa, però, i residenti di Licola sono costretti a barricarsi in casa.