di Violetta Luongo

foto 4
Sigarette e melma nel laghetto di Villa Avellino

POZZUOLI – Non sarà certo Central Park o Hyde Park, ma Villa Avellino è l’unico polmone verde della città, uno spazio in cui giocare, riposare, fare un pic nic o semplicemente per trascorrere un po’ di tempo in pieno relax, purtroppo spesso il parco è ostaggio di vandali che imbrattano le celle romane, che deturbano alberi con sfregi o sporcano le aree verdi.

 

LO SCEMPIO – Chiuso nella zona del belvedere per lavori in corso che, per la primavera prossima, dovrebbero restituire alla città l’area eventi, la Villa puteolana ospita anche una piccola zona giochi con giostrine e scivoli, proprio lì sorge un laghetto recintato spesso location per le foto degli sposini. Lì non poco tempo fa nuotavano moltissimi pesci di diverse specie, tartarughe e qualche saltellante ranocchia, ora lo scenario è ben diverso: pochi pesci costretti a sguazzare tra melma, sigarette e qualche bicchiere. Le tartarughe, poche, si muovono a fatica tra i pesci morti rimasti a galleggiare. Una vera e propria palude circondata da nugoli di zanzare che rendono impossibile l’avvicinarsi o il sostare nei pressi del lago.

 

LE FOTO
[cronacaflegrea_slideshow]