POZZUOLI – L’ambito N12, in partenariato con l’Ente di Formazione Consorzio Safim e l’Ati Spazio Donna (Associazione Cora – Cisl – Eurosoft srl), soggetto gestore del Centro Antiviolenza “Spazio Donna”, annunciano l’avvio del progetto “Svolte” (Superare la Violenza con Orientamento, Lavoro, Tirocini, Esperienze formative). Il progetto si articola in due azioni di intervento. Da un lato servizi di accoglienza e di orientamento all’inclusione socio lavorativa, della durata di 6 mesi, finalizzati alla presa in carico e all’accompagnamento delle donne vittime di violenza e alla definizione di un progetto personalizzato di inclusione sociale. I servizi di accoglienza si terranno presso la sede del Centro Antiviolenza in via Martini a Monterusciello. Dall’altro l’attivazione di tirocini formativi/lavorativi, della durata di 12 mesi, in una delle aziende selezionate, mediante manifestazione di interesse, presenti sul territorio.

A CHI SI RIVOLGE – Le destinatarie del progetto sono 5 donne, scelte tra le utenti già in carico dal Centro Antiviolenza, alle stesse verrà riconosciuta un’indennità mensile di 400 euro. La durata complessiva del progetto è di 18 mesi, le attività programmate si inseriscono nel quadro della strategia regionale di prevenzione della violenza di genere, in attuazione della Legge Regionale 2/2011 che ha istituito i centri antiviolenza e del Piano Nazionale di Azione contro la Tratta ed il grave sfruttamento 2016/2018, adottato dal Consiglio dei Ministri.