Maurizio Lutricuso
Maurizio Lutricuso

POZZUOLI – E’ arrivata un’altra condanna per l’omicidio di Maurizio Lutricuso, il 24enne ammazzato a colpi di pistola all’esterno di una discoteca di via Antiniana. La sentenza riguarda un giovane che all’epoca dei fatti aveva appena 16 anni: per lui il giudice ha stabilito ben 23 anni di carcere. Per lo stesso omicidio erano stati già condannati Pasquale ed Emanuele Sibillo nonchè Vincenzo Costagliola. Quest’ultimo aveva rimediato 20 anni di detenzione, ed è ritenuto affiliato alla così detta “paranza dei bambini”, attiva tra i quartieri di Forcella, Duchesca e Maddalena.

LE INDAGINI E LE INTERCETTAZIONI – Il delitto risale alla notte tra il 9 ed il 10 febbraio del 2014. Le scintille sarebbero iniziate all’interno del locale, per una sigaretta negata. Poi, all’esterno della struttura, Maurizio Lutricuso venne crivellato da pallottole calibro 9: per lui non ci fu nulla da fare, nonostante l’intervento dei medici dell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta. Le immagini dell’omicidio furono catturate dalle telecamere di videosorveglianza della discoteca, ma determinante fu un’intercettazione ambientale a casa di un altro baby-boss, Luigi Giuliano. Qui, i killer non solo commentarono le di diverse fasi dell’esecuzione, ma continuarono a mangiare tranquillamente un panino.