carabinierinellanotte-carabinieri-notte-POZZUOLI – Duro colpo alla camorra flegrea. Decine di arresti sono in corso in tutta la città di Pozzuoli. Dall’alba di questa mattina è in un corso un blitz contro i clan “Longobardi” e “Beneduce-Ferro”. In tutto sono 42 tra capi e affiliati ai sodalizi criminali che stanno finendo in manette. Centinaia di carabinieri stanno eseguendo una maxi operazione a Pozzuoli nei quartieri di Monterusciello, Rione Toiano, Licola e a Quarto, territori contesi dai clan della malavita locale. Decine di mezzi stanno tenendo d’assedio la città di Pozzuoli. Dopo 6 anni dalla maxi operazione Penelope che portò in carcere 84 affiliati all’allora clan Longobardi-Beneduce, oggi una nuova storica mazzata è stata inferta alla criminalità organizzata.

IL BLITZ – È condotto dai Carabinieri tra Pozzuoli e Giugliano in Campania. I militari del Comando Provinciale di Napoli stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Napoli su richiesta della direzione distrettuale antimafia partenopea a carico di 42 persone: capi e affiliati dei clan ritenuti a vario titolo responsabili di associazione di tipo mafioso e di associazione finalizzata al traffico di droga, estorsioni, lesioni personali aggravate e detenzione e porto abusivo di armi aggravati da finalità mafiose. Nel corso di indagini della compagnia carabinieri di Pozzuoli è stata accertata l’appartenenza degli indagati al sodalizio criminale “Longobardi – Beneduce” e documentato il controllo camorristico sul traffico di stupefacenti sulle “piazze di spaccio” dell’area flegrea ed estorsioni a imprenditori, commercianti, perfino ai parcheggiatori abusivi.