POZZUOLI – Non sono mancate le polemiche in occasione dei due spettacoli teatrali, che si sono tenuti nelle serate di martedì e ieri al Rione Terra, nell’ambito di “Pozzuoli Verba Ridens”, la prima edizione del Comic Festival dedicato a Paolo Villaggio. A sottolineare il suo disappunto è stato il consigliere comunale di opposizione, Raffaele Postiglione, che ha rifiutato l’ingresso riservatogli dall’amministrazione comunale. «Non sbagliavamo quando dicevamo che non c’è limite al peggio: 100mila euro per eventi senza un minimo di coinvolgimento e partecipazione nella fase decisionale, biglietti a pagamento, nessun operatore locale coinvolto, migliaia di euro spesi per una sparuta platea. Insomma una serie di limiti ed errori non da poco. E pure non è tutto. Cosa può essere ancora più grave?! – è lo sfogo del consigliere di minoranza su Facebook–  Un momento culturale, un evento, una manifestazione organizzata per un’elite. Sì, proprio così. Perché per i due eventi di ieri e di oggi (martedì e mercoledì sera ndr) infatti sono volati omaggi. Quanti? Due per ogni rappresentante istituzionale». «Considerando che tra consiglieri, assessori e sindaco siamo 32, vuol dire, se tutti abbiamo avuto lo stesso trattamento, ben 64 biglietti, almeno ufficialmente. Vista la platea, circa un terzo di questa. Ma vi sembra normale? – incalza l’esponente di “Pozzuoli Ora” – Saranno stati gli unici omaggi? Non ne siamo certi, ma crediamo di no. Vista anche l’impossibilità di prenotare riscontrata da tutti. Ciò che è certo è che noi abbiamo ovviamente declinato l’invito, considerando assurdo questo modo di fare e per fortuna pare non siamo i soli. Incomprensibile organizzare come Comune un momento per una ristretta cerchia di “eletti”».