Diego Vallozzi

POZZUOLI – E’ finito nuovamente in carcere Diego Vallozzi, 33 anni, pusher di Licola mare e fratello Nicola detto “o stuort”, capo piazza di Licola Mare. A mettergli le manette ai polsi sono stati i finanzieri della Compagnia di Pozzuoli che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere in seguito a un’evasione dagli arresti domiciliari. Dopo la segnalazione al Tribunale di sorveglianza, sabato è scattata la misura da parte del Gip di Napoli. Vallozzi junior è stato preso nella sua abitazione a Licola mare dove, insieme al fratello, è ritenuto il gestore di una delle piazze di spaccio più grandi e redditizie dell’area flegrea.

Nicola Vallozzi

LA PIAZZA DI SPACCIO – L’uomo era stato arrestato lo scorso anno, sempre dai finanzieri di Pozzuoli, che avevano trovato un chilo e duecento grammi di hashish, 100 grammi di cocaina e 1135 euro nell’abitazione di una donna in via Del Mare alla quale il 33enne si era affidato. Numerosi sono i precedenti a carico di Diego Vallozzi, che già nel dicembre del 2018 fu arrestato, insieme al padre Salvatore, dai carabinieri: in quell’occasione i due furono trovati con 208 mila euro in contanti e un panetto di hashish di 100 grammi.