L'entrata dell'area ex Sofer
L’entrata dell’area ex Sofer

POZZUOLI – Grazie al supporto di telecamere discrete, installate per contrastare il fenomeno degli ecoreati, la polizia municipale di Pozzuoli, diretta dal comandante Silvia Mignone, ha deferito all’autorità giudiziaria un cittadino puteolano che aveva scaricato abusivamente rifiuti speciali nel parcheggio ex Sofer di via Fasano a Pozzuoli. Il fatto è accaduto il 17 ottobre scorso e, in seguito ad una lunga e delicata indagine, gli agenti della squadra di polizia giudiziaria e amministrativa del Comando di via Luciano sono risaliti all’autore del reato.

LO SVERSAMENTO – L’uomo era giunto nell’area di sosta a bordo di un motocarro e, dopo essersi fermato, aveva scaricato dal veicolo tre scatoloni pieni di buste contenenti spugne e lana di vetro. L’atto è stato ripreso dalle telecamere installate dalla polizia municipale con l’obiettivo di individuare gli autori del frequente sversamento di rifiuti all’interno del parcheggio ex Sofer. L’indagato è stato deferito all’autorità giudiziaria per i reati di trasporto ed abbandono di rifiuti speciali. Il motocarro è stato inoltre sequestrato ed è stato multato perché sprovvisto di assicurazione e revisione periodica del veicolo.

IL SINDACO«Mi congratulo con gli agenti di polizia municipale e con il comandante Mignone per l’ottima azione compiuta – ha dichiarato il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia – La nostra attenzione sull’intero territorio cittadino, contro tutte le illegalità, continuerà ad essere alta e saremo intransigenti in modo particolare nei confronti di coloro che commettono atti e reati contro l’ambiente. Il bene comune e gli sforzi fatti dall’amministrazione assieme a tutti i cittadini per avere una città finalmente pulita e vivibile vanno salvaguardati con tutte le energie possibili».