montaggio arrestiPOZZUOLI – Sono tre pluripregiudicati del rione Sanità gli autori della rapina fallita questa mattina in via Pergolesi. Si tratta di Ciro e Vincenzo Merolla, fratelli di 50 e 55 anni e di Vincenzo Musella, di 59. Quest’ultimo faceva da “palo”, avendo il compito di indicare agli altri due componenti della banda la vittima: un noto imprenditore della città che probabilmente aveva appena effettuato un prelievo nella vicina banca. Ad uno dei due fratelli toccava rapinare l’uomo sotto la minaccia di una pistola, mentre il terzo componente era alla guida di uno scooter. Ad arrestarli sono stati gli agenti della Sezione antirapina della Mobile di Napoli, assieme ai colleghi del commissariato di piazza Italo Balbo. L’imprenditore stava per entrare in un bar quando si è visto puntare contro l’arma. A tracollo aveva una borsa con all’interno ben 25mila euro.  Sotto la minaccia dell’arma, l’imprenditore è stato costretto a consegnare la borsa, venendo anche ferito. Nel frattempo lo scooter con i due fratelli Merolla si stava allontanando quando è intervenuta la polizia. Tutto si è svolto davanti a numerosi passanti, essendo le 9 del mattino. Accerchiati ed immobilizzati, i tre rapinatori sono stati poi trasferiti a Poggioreale. Durante la perquisizione è stata rinvenuta la pistola ed un coltello. Per l’imprenditore è stato necessario il ricorso alle cure dei medici dell’ospedale Pellegrini: per lui ferite giudicate guaribili in 20 giorni.

LE FOTO